Circa l’eventuale convalidazione matrimoniale della convivenza non matrimoniale civilmente riconosciuta